Event - Ativitât

Saperi al setaccio: la cucina del '900 in Friuli

dal 26/03/2024
al 31/08/2024
Comun
Udine
Provincie
Ud
Sede
Società Filologica Friulana
Telefon
0432 501598 (int. 5)
Destinataris
Descrizion

Percorso di formazione per docenti

 

Il progetto nasce dall'idea di avvicinare i bambini e ragazzi ai Musei etnografici che custodiscono la storia e la cultura del nostro Friuli, portandoli a scoprire oggetti di cui spesso non hanno memoria e di cui non sanno neppure il nome. I musei etnografici sono spesso visti dai più giovani come dei contenitori di oggetti inutili o inutilizzabili. La scommessa è dare voce al prezioso patrimonio materiale e immateriale legato al mondo della cucina del '900 e rendere protagonisti della narrazione proprio le giovani generazioni. Conoscere, sperimentare utensili, predisporre dei percorsi narrativi e delle attività didattiche sono gli obiettivi del progetto.

Partner di progetto:

1. Museo Etnografico del Friuli - Udine
2. Museo etnografico di Fossalta di Portogruaro
3. Museo di Documentazione della Civiltà Contadina di Farra d'Isonzo
4. Museo della Casa Clautana del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane
5. Fondazione Museo carnico delle Arti Popolari "Michele Gortani" di Tolmezzo

 

Corso blended: on line sulla nostra piattaforma Moodle in modalità asincrona disponibile da martedì 26 marzo a sabato 31 agosto, e in presenza con 3 sessioni laboratoriali nella prima settimana di luglio 2024. Accreditato per 21 ore di formazione secondo le linee guida MIM con rilascio di apposito attestato. Iscrizioni in questa pagina fino ad esaurimento posti (max 50 partecipanti).

 

PROGRAMMA

Il corso on line si compone di tre moduli:

 

1. un tuffo nella tradizione per conoscere e comprendere la cucina friulana delle origini in compagnia di Enos Costantini, Roberto Zottar ed Erika Di Bortolo Mel: la cultura contadina, le ricette delle feste, la  magia e i simbolismi degli arnesi da cucina;
2. un corso di scrittura creativa in compagnia di “MateâriuM-Laboratorio di nuove drammaturgie” per dar voce a quegli oggetti solo apparentemente inanimati che compongono le raccolte museali etnografiche;

3. un ciclo di incontri sulla produzione audiovisiva in compagnia del regista Marco D’Agostini per trasformare i racconti creativi usciti dal modulo precedente in cortometraggi vivaci ed incisivi con l’attivo coinvolgimento di tutta la classe.

 

I tre incontri in presenza si terranno all’interno dei contesti museali partner di progetto in modalità laboratoriale per mettere in pratica quanto appreso durante il corso on line con il supporto diretto dei professionisti di MateâriuM e del regista Marco D’Agostini: saremo autori e registi dei nostri cortometraggi!

 

Il corso, aperto agli insegnanti di tutti gli ordini scolastici, vuole insegnare un metodo applicabile a qualsiasi argomento e con l’uso di qualsiasi lingua, a partire dal friulano!

 

Notis
Il corso è gratuito. Dopo l'invio della scheda d'iscrizione seguirà mail con indicazioni per accedere alla nostra piattaforma Moodle e iniziare il percorso di formazione.
Max50
Disp.17